Discussion:
resistenza a TAGLIO di un bullone M6 di acciaio 8.8
(troppo vecchio per rispondere)
buffs
2003-08-28 13:12:45 UTC
Salve gente, qualcuno sa dirmi per curiosità quanto è la resistenza a
TAGLIO di un bullone M6 di acciaio 8.8 ?!?!?!
Area_resistente*tensione_massima_a_taglio=10800 N se lo rompi su una sola
sezione della parte del gambo NON filettata, altrimenti meno.



--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Francesco B.
2003-08-28 20:40:54 UTC
Post by buffs
Area_resistente*tensione_massima_a_taglio=10800 N se lo rompi su una sola
sezione della parte del gambo NON filettata, altrimenti meno.
Attenzione: credo che tu abbia confuso la tensione normale con la
tangenziale.
sigma amm. = 373 N/mmq
tau amm. = 264 N/mmq

Infatti
Area sezione non filettata = 6 * 6 * 3,14 / 4 = 28,3 mmq
Forza di trazione = 28,3 * 373 = 10556 N
Forza di taglio = 28,3 * 264 = 7471 N

Considerata una riduzione dell'area perche' ci si riferisce alla
filettatura credo che si possa utilizzare:
Area res. = 0,747 * 28,3 = 21,1 mmq
Forza di taglio massima = 21,1 * 264 = 5570 N
--
Ciao da Francesco B.
buffs
2003-08-29 07:30:38 UTC
Post by Francesco B.
Attenzione: credo che tu abbia confuso la tensione normale con la
tangenziale.
Me ne guardo bene!
ho preso la tensione di snervamento dell'acciao per viti SAE 8.8 l'ho
ricondotta alla massima tengenziale con Mises e poi l'ho moltiplicata per
l'area del gambo non filettato, specificando bene le condizioni.
Non avevo visto che la tabella in mio possesso parla di viti 8.8 si, ma di
diametro compreso tra 17 e 36!
quindi di fatto, finchè non sono sicuro del calcolo. Grazie,
dell'osservazione.

--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
AngeloDL
2003-08-29 05:41:12 UTC
Sei sicuro ?
Sulla mia CNR-10011 c'e' 264 N/mmq (circa 2690 kg/cmq).
Hai ragione. Ho preso lucciole per lanterne.
Era la classe 8G di cui alla CNR 10011-73 che aveva tale valore.
Apteryx
2003-08-29 08:54:02 UTC
È stato sostituito il disco di maggior diametro e il gruppo pinza per
avere maggior frenata in staccata. Mi chiedevo secondo voi se solo 4
bulloni M6 in acciaio 8.8 possono reggere lo sforzo in frenata, quando
su altre moto ( di serie non trasformate ) come minimo con stesso
gruppo frenante ne sono presenti almeno 6. Quali altri parametri
andrebbero calcolati per sapere se potrei essere a rischio di rottura
di uno di essi ??
Perdona ma te, aumenti le dimensioni e gli sforzi e vuoi utilizzare meno
bulloni di quelli previsti di serie? Anche così a braccio non funziona.
buffs
2003-08-29 10:25:31 UTC
andrebbero calcolati per sapere se potrei essere a rischio di rottura
di uno di essi ??
Sei almeno un perito? Ti do qualcosa un po' brutale.
Calcola che forza è necessaria per far decelerare la massa del tuo motociclo
+ la tua con congruo abbigliamento motociclistico di 1.1 g e fai un
equilibrio di momenti al perno ruota tra questa forza applicata al contatto
ruota strada e 4 forze uguali applicate alle viti del disco.
Troverai la forza massima che solleciterà a taglio la tua vite.
In realtà in questo caso bisogna vedere anche come sono avvitate le viti,
forze parassite flessionali [...]. Tieni presente che non abbiamo ancora
introdotto neanche un coefficiente di sicurezza.

Comunque mettigliele di classe superiore!!!!
Se vuoi fare una cosa un po' figa non puoi andare in giro con viti 8.8!

--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
buffs
2003-08-29 11:30:54 UTC
Post by buffs
In realtà in questo caso bisogna vedere anche come sono avvitate le viti,
forze parassite flessionali [...]. Tieni presente che non abbiamo ancora
introdotto neanche un coefficiente di sicurezza.
Avendo iniziato a parlare di taglio nel gambo della vite non ho considerato
nessuna aliquota trasmessa per attrito o profili accoppiati, che è
sbagliato!
In un disco freno lo stato di sollecitazione delle viti non dovrebbe
cambiare frenando o meno.
Se riporti dettagli di come il disco è accoppiato al cerchio possiamo
ripetere il calcolo.



--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
bombaxr
2003-08-29 18:01:39 UTC
Ok, allora il disco è semplicemente appoggiato al mozzo del cerchio e
stretto su di esso con queste 4 viti che si avvitano appunto sul
mozzo.
L'altra soluzione sarebbe quella di sostituire quest'ultimo con uno da
6 punti di fissaggio ma il costo sale.
Tu dici che "In un disco freno lo stato di sollecitazione delle viti
non dovrebbe cambiare frenando o meno." Come mai ??
Cosa si consumano quindi, solo le asole del cestello del disco ??

Grazie ciao

GONZ.
Post by buffs
Post by buffs
In realtà in questo caso bisogna vedere anche come sono avvitate le viti,
forze parassite flessionali [...]. Tieni presente che non abbiamo ancora
introdotto neanche un coefficiente di sicurezza.
Avendo iniziato a parlare di taglio nel gambo della vite non ho considerato
nessuna aliquota trasmessa per attrito o profili accoppiati, che è
sbagliato!
In un disco freno lo stato di sollecitazione delle viti non dovrebbe
cambiare frenando o meno.
Se riporti dettagli di come il disco è accoppiato al cerchio possiamo
ripetere il calcolo.
--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
buffs
2003-09-01 14:53:44 UTC
Post by bombaxr
Ok, allora il disco è semplicemente appoggiato al mozzo del cerchio e
stretto su di esso con queste 4 viti che si avvitano appunto sul
mozzo.
Azz, fissaggio a solo attrito, allora va bene il calcolo che avevo impostato
la prima volta come caso ultimo (prima di fare un drittone pazzesco).
Normalmente la forza d'attrito deve essere sufficiente a non far muovere
relativamente disco e mozzo per cui la somma delle forze d'attrito prodotte
da ciascuna vite, data dal tensionamento per il coefficiente d'attrito (±
0,4) deve essere sufficiente. Bisogna considerare che avvitare viti nella
lega del cerchio non è molto affidabile se la filettatura non è
abbastastanza profonda, e poi la condizione ultima a taglio deve essere
rispettata con coefficiente di sicurezza.
Hai mai pensato di cambiare direttamente tutto il cerchio?






--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it

bombaxr
2003-08-29 13:38:40 UTC
Quindi ricapitolando... mi consigliereste di cambiare spesso le viti,
oppure metterle di diverso materiale... potete consigliarmi quale
sarebbe piu indicato e piu resistente che NON sia quindi acciaio 8.8??
( tenendo presente l'impossibilità di cambiare dimensione M8 ...M10..
)

THANKS !!!....
GONZ.
Post by buffs
andrebbero calcolati per sapere se potrei essere a rischio di rottura
di uno di essi ??
Sei almeno un perito? Ti do qualcosa un po' brutale.
Calcola che forza è necessaria per far decelerare la massa del tuo motociclo
+ la tua con congruo abbigliamento motociclistico di 1.1 g e fai un
equilibrio di momenti al perno ruota tra questa forza applicata al contatto
ruota strada e 4 forze uguali applicate alle viti del disco.
Troverai la forza massima che solleciterà a taglio la tua vite.
In realtà in questo caso bisogna vedere anche come sono avvitate le viti,
forze parassite flessionali [...]. Tieni presente che non abbiamo ancora
introdotto neanche un coefficiente di sicurezza.
Comunque mettigliele di classe superiore!!!!
Se vuoi fare una cosa un po' figa non puoi andare in giro con viti 8.8!
--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
buffs
2003-08-29 14:48:53 UTC
Post by bombaxr
Quindi ricapitolando... mi consigliereste di cambiare spesso le viti,
Sicuramente no.
Post by bombaxr
oppure metterle di diverso materiale... potete consigliarmi quale
sarebbe piu indicato e piu resistente che NON sia quindi acciaio 8.8??
10.8 14.8 tanto se lo trovi costa uguale.
Comunque come ho scritto nel mio post seguente bisogna vedere come il disco
è vincolato al cerchio. Se puoi mandare qualche foto anche di quello
vediamo.



--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Paperon de Paperoni
2003-08-29 10:56:23 UTC
Okkio che i valori dati sono validi in caso di sollecitazioni statiche.
Qui
c'è di mezzo la fatica...
L'analisi andrebbe quindi condotta analizzando il ciclo di fatica magari
con
l'aiuto dei diagramma di Smith.
oppure puo' cambiare i bulloni ogni tot cicli
buffs
2003-08-29 11:34:53 UTC
Post by Paperon de Paperoni
oppure puo' cambiare i bulloni ogni tot cicli
Mi sembra una idea un po' aeronautica...

--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Paperon de Paperoni
2003-08-29 15:40:06 UTC
piu' che altro l'ho detto per ridere
trattandosi di freni spero non mi abbia preso sul serio
Post by buffs
Post by Paperon de Paperoni
oppure puo' cambiare i bulloni ogni tot cicli
Mi sembra una idea un po' aeronautica...